La F.B. Tecnopolimeri

Pionieri negli anni '70 con La Nuova Cremonese, nel 1989 nasceva in collaborazione con la stessa, la F.B. Import-Export, che si prese in carico l'arduo compito di promuovere e vendere i prodotti poliammidici 6 e 66 su base filato tessile nei Paesi dell'Est europeo, che all'epoca erano ancora poco attrezzati e soprattutto vincolati da rapporti di scambio principalmente con la Germania.

Paesi come la Polonia, la Cecoslovacchia, l'Ungheria e l'ex Jugoslavia iniziarono pertanto ad avere le prime esperienze con dei polimeri riciclati su basi di provenienza tessile che, a differenza delle prime scelte di allora, venivano accolti come polimeri tecnici per un utilizzo generico a dei costi accessibili per la maggior parte delle Centrali di acquisto di quei Paesi.

Picture
F.B. Import-Export S.r.l.
In collaborazione con La Nuova Cremonese, nasceva la F.B. Import-Export, che si prese in carico l'arduo compito di promuovere e vendere i prodotti poliammidici 6 e 66 su base filato tessile nei Paesi dell'Est europeo, che all'epoca erano ancora poco attrezzati e soprattutto vincolati da rapporti di scambio principalmente con la Germania.
1989
Picture
Nuova struttura produttiva
Dopo l'acquisizione della Nuova Cremonese da parte di una Multinazionale elvetica, la F.B. Import-Export iniziare una nuova sfida, riprogettando una nuova struttura produttiva.
1990
Picture
Le prime due linee produttive
La F.B. Import-Export acquisisce le prime due linee produttive, all'epoca destinate alla produzione di Policarbonati industriali, trasformando le proprie produzioni e inserendo nei due anni successivi le Poliammidi 6 e 66 su basi di 1° scelta.
1993
Picture
Nasce la F.B. Tecnopolimeri
Costruisce il proprio stabilimento, si trasferisce a Cremosano (CR), sostituisce i primi due estrusori biviti con due linee più aggiornate e investe nuovamente sulla produzione di Poliammidi 6 e 66 su base filato tessile, inserendo due nuove linee monovite produttive.
1995
Picture
Ampliamento tecnico
Viene ampliato e aumentato il parco strumenti del laboratorio tecnico.
1996-1997
Picture
Il consolidamento
Negli anni a venire, consolidato il mercato sulle proprie quantità, la F.B. Tecnopolimeri investì nuovamente acquistando due nuovi estrusori monovite da destinare alla produzioni di Blend (PC/ABS) e Policarbonati portando il proprio parco macchine a sei linee produttive, così da poter produrre anche quantità contenute su tutta la sua gamma di prodotti.
1998-1999
Picture
Certificazione ISO 9001
Nonostante le lavorazioni fossero già regolamentate da specifiche e parametri elevati si sentì la necessità di certificare tramite sistema di qualità ISO 9001.
2004
Picture
Standard qualitativi eccellenti
Nonostante la crisi mondiale del 2008 e le diminuzioni dei consumi, la F.B. Tecnopolimeri è stata ed è ancora in grado di offrire alla propria clientela prodotti certificati, mantenendo i propri standard qualitativi eccellenti.
2008
Picture
Impianto fotovoltaico
L'approccio "verde" è da sempre alla base dei valori, della strategia tecnologica e dello sviluppo dei prodotti della FB Tecnopolimeri che si ispira innanzitutto al principio dell'efficienza, del risparmio energetico e del riciclo dei materiali.
Cercando di essere innovativi per ridurre le emissioni di CO2 e per migliorare l'impatto dei proprio prodotti sull'ambiente, così da migliorare l'efficienza a livello del risparmio energetico e del riciclo dei materiali, F.B. Tecnopolimeri ha installato un impianto fotovoltaico su 5000 m² di tetto disponibile, in grado di garantire parte dell'energia necessaria alla produzione, abbattendo considerevolmente la produzione di Co2 e riducendo le immissioni nell'ambiente.
2012